Sagre e Fiere Ponte Immacolata

Viene quasi naturale associare al Ponte dell’Immacolata l’immagine di un mercatino di Natale, pieno di luci, bancarelle, colori e profumi che ci fanno subito immergere in un’atmosfera di festa. Ma i giorni intorno all’8 dicembre sono anche molto ricchi di sagre enogastronomiche, alcune davvero imperdibili ed estremamente curiose. Un esempio per il 2013?

La “Fiera fredda della lumaca” animerà Borgo San Dalmazzo in provincia di Cuneo: giunta alla 444esima edizione (non è un errore di scrittura, il numero è proprio 444!), anche quest’anno avrà come protagonista indiscussa una particolare specie di lumaca tipica di questa zona del Piemonte e nota per la carne bianca di elevata qualità organolettica, che verrà proposta nei modi più svariati, dalle frittate alle crepes, ai sughi Una sagra con un nome che è tutto un programma è poi quella che dal 4 all’8 dicembre si svolgerà a Torrita di Siena: si chiama “Lo gradireste un goccio di Vin Santo?” e, nella splendida cornice medioevale della frazione Montefollonico, tra saltimbanchi, giocolieri e musicisti, si potrà degustare l’ottimo vino, prodotto artigianalmente in loco.

E che dire della fantastica “Festa del mandorlato” che sempre per il Ponte dell’Immacolata addolcirà i palati dei visitatori giunti a Cologna Veneta (VR) e che di sicuro non potranno resistere a questa tipica squisitezza - fatta di mandorle, zucchero, miele e albumi d’uovo - famosa in tutto il mondo? Sempre rimanendo in tema di dolci non poteva mancare il cioccolato! E così a Napoli, presso la Mostra d’Oltremare, grazie a “Showcolate – il Campionato Italiano di Cioccolateria” spazio alla competizione che vedrà sfidarsi i migliori cioccolatieri italiani, tra creazione di pezzi artistici, praline speciali e torte dagli ingredienti segretissimi. In più, oltre alla presenza di stand dove assaggiare di tutto e di più, verranno organizzati anche incontri per scoprire le qualità benefiche del cioccolato, il suo utilizzo in cucina e la sua storia.

Ancora dolci in festa, questa volta a Carpineti in provincia di Reggio Emilia dove si svolgerà l’ottavo “Trofeo del Tortellino di Castagna”. Sì perché dovete sapere che questo è uno dei dolci emiliani tipici dell’inverno, la cui ricetta viene tramandata di generazione in generazione. Una leccornia che verrà accompagnata da tanti altri prodotti artigianali preparati con le castagne e dai capisaldi della cucina regionale, quali lasagne, gnocco fritto, cappelletti e parmigiano. Altra Regione altra sagra: basta spostarsi nella bella Sardegna per imbattersi nella “Sagra del carciofo - Fiera agroalimentare del Medio Campidano” a Samassi (VS). Si sa che i carciofi sardi sono fra i più buoni d’Italia e allora quale occasione migliore di questa per andare a testarlo sul posto e fare una bella scorpacciata di piatti a base del verde ortaggio?

Per finire ecco due segnalazioni di fiere non mangerecce ma comunque di grande impatto, a cui consigliamo di andare a dare un’occhiata. A Candelara, paesino medioevale situato sulle colline intorno a Pesaro, per il Ponte dell’Immacolata, dal 4 all’8 dicembre, cinque giorni per dedicarsi interamente alle candele: si tratta del mercatino natalizio dal titolo “Candele a Candelara”, per celebrare il fascino e la bellezza di un manufatto che è molto più di un oggetto ornamentale. Per l’occasione in ognuno dei 5 giorni di festa in tre momenti della giornata verranno spente le luci elettriche per lasciare spazio a migliaia di affascinanti fiammelle accese. Di genere diverso ma ugualmente sorprendente è anche “L’Artigiano in Fiera”, la 15esima mostra-mercato internazionale dell’artigianato ospitata nel nuovo polo fieristico di Milano a Rho-Pero (raggiungibile comodamente con la linea rossa della metropolitana milanese). Qui avrete la possibilità di acquistare tutti ma proprio tutti i regali per il Natale ormai prossimo grazie alla presenza di stand provenienti da tutto il mondo che offrono ogni tipo di prodotto e di oggetto: dall’abbigliamento al cibo, dai gioielli all’arte, dall’arredamento ai giochi, etc.

Ponte Immacolata 2013 ultimi posti

A meno di una settimana dal Ponte dell'Immacolata 2013 tutto è andato secondo le previsioni: i prezzi dei voli in Italia, Europa e gli intercontinentali sono alle stelle e le strutture ricettive più appetibili sono al completo da tempo. 

Ora è il tempo dei turisti ritardatari, quelli che decidono all'ultimo minuto e che pagano prezzi quasi sempre superiori rispetto a coloro che prenotano con largo anticipo per i ponti annuali. Le offerte sono infatti ridotte e le quotazioni poco appetibili, anche in last minute. Si tratta, in fondo, del gioco della musica e delle sedie. Per esempio, 10 sedie disponibili per 15 persone. Quando la musica viene fermata, bisogna correre a sedersi e 5 persone rimarranno in piedi. Ecco, siamo nella fase dove le 5 persone sono in piedi e cercano rapidamente una collocazione che non c'è. 

Le montagne sono innevate, i mercatini di Natale partiti e le città sono addobbate a festa per quest'Immacolata, non molto generosa in termini di giorni di ponte ma pur sempre un lieto periodo di vacanza.